Visita a San Romano di Mons. Gianpiero Palmieri, vescovo della carità

Alla gioia della ripresa delle nostre celebrazioni con il popolo di Dio lunedì scorso – centenario della nascita di San Giovanni Paolo II – si è unita la gioia della visita di Mons. Gianpiero Palmieri, vescovo ausiliare e delegato per la carità della diocesi di Roma.

L’abbiamo accolto nel caldo pomeriggio di martedì prima nei locali della nostra Caritas, dove ha avuto modo di incontrare le nostre Suore Oblate e alcuni dei volontari del Centro di Ascolto e di altri servizi della Caritas di San Romano. Ha ascoltato con grande attenzione i racconti del periodo del lockdown, dove grazie a Dio la carità non si è mai fermata, anzi si è moltiplicata. Siamo infatti riusciti non solo a garantire la tradizionale cena del mercoledì e venerdì sera ai senza fissa dimora della Stazione Tiburtina e la mensa del sabato (ambedue nella nuova modalità di consegna sacchetti preconfezionati), ma anche ad aiutare tantissime famiglie del quartiere e dintorni con i pacchi alimentari: la maggior parte di esse si erano presentate per la prima volta ai cancelli della Caritas. Ha appreso anche con gioia il fatto che la nostra Caritas fosse diventata il nuovo presidio per tutto il territorio del Tiburtino – Portonaccio – Pietralata – Casal Bruciato – Colli Aniene. Difatti non c’è stata settimana in questo periodo dove non arrivassero diverse derrate alimentari sia dal Comune che dalla Caritas centrale, le quali sono state poi distribuite dalla maggior parte delle Parrocchie di zona alle famiglie in difficoltà. Quasi un migliaio di pacchi!

Dopo circa un’ora siamo scesi alla Sala Piergiorgio Frassati, diventata il nuovo magazzino del progetto della “Spesa SOSpesa”, dove ha avuto modo di salutare i volontari presenti, tra i quali c’erano rappresentanti di diverse realtà di carità della nostra Parrocchia: delle Misericordie senz’altro, ma anche dell’ARVAD, di Sant’Egidio e degli Scout, ognuno dei quali ha potuto raccontare come la propria realtà stesse operando in questi giorni così particolari. È stata una testimonianza molto bella di comunione, perché queste e anche altre realtà e persone singole della comunità erano confluite per dar vita a un progetto (la “Spesa SOSPesa”) che ha avuto del prodigioso: fino alla settimana scorsa quasi 900 pacchi consegnati a 315 famiglie, per un totale di circa 1200 persone aiutate, di cui metà quasi sono bambini.

La visita si è conclusa con una significativa concelebrazione eucaristica, dove con grande semplicità e familiarità ha riportato le sue emozioni del pomeriggio trascorso con noi, senza privarci di una predicazione coinvolgente e incisiva sulla Parola del giorno. Ha avuto anche modo di costatare la messa in atto delle nuove misure di contenimento nella nostra Parrocchia, grazie all’aiuto di preziosi volontari delle Misericordie e non solo – ma grazie anche alla collaborazione di tutti.

Ringraziamo Don Gianpiero per il tempo prezioso che ci ha dedicato, sperando di riaverlo presto tra noi.

Lettera straordinaria del Parroco in occasione della ripresa delle Celebrazioni Eucaristiche

Alla cara comunità di San Romano Martire,

vi scrivo alla vigilia del grande giorno, centenario della nascita di San Giovanni Paolo II, in cui potremo riprendere le nostre celebrazioni con il popolo di Dio. Siamo davvero contenti, perché non c’è grazia maggiore sulla terra che poter vivere insieme la liturgia eucaristica e ricevere il “pane degli angeli” (Salmo 77,25) dallo stesso Signore per mano dei suoi ministri. La sua mancanza forse ci ha aiutato a valorizzarla e desiderarla ancora di più, e ne è stata prova il grande seguito che hanno avuto le trasmissioni della Santa Messa in streaming.

Da domani quindi, lunedì 18 maggio, riprenderà la Santa Messa feriale delle 18:30 (non ancora quella delle 8:30). Domenica 24 maggio, festa dell’Ascensione del Signore, riprenderanno invece le Sante Messe festive delle 8:30, 10:00, 11:30 e 18:30, iniziando con la Messa prefestiva di sabato 23 alle 18:30.

Chiaramente insieme alla gioia proviamo un grande senso di responsabilità, sapendo che l’emergenza sanitaria non è finita e che solo la collaborazione di tutti, nel rispetto delle misure di contenimento, renderà le nostre celebrazioni davvero sicure. Ringrazio fin da subito le Misericordie, gli Scout, l’Arvad e tutti gli altri volontari che si sono offerti per garantire, soprattutto nelle Messe domenicali, il servizio d’ordine e il rispetto di tutte le misure di sicurezza. Chiedo a tutti di essere massimamente collaborativi con loro.

La chiesa è stata allestita in modo da consentire la presenza del maggior numero di persone nel rispetto del metro di distanza di sicurezza laterale e frontale. Questo numero è di 140 persone e non potrà essere superato. In questo senso chiedo la massima comprensione e pazienza se, raggiunto il numero massimo, vi venga richiesto di partecipare alla Messa successiva. Eventualmente, se necessario, aggiungeremo una Santa Messa in più in modo che a nessuno manchi l’Eucaristia domenicale. Vi invitiamo in questo senso a preferire per quanto possibile gli orari con meno afflusso di persone (per esempio alle 8:30) e di non concentrarvi tutti sugli orari di norma preferiti (per esempio alle 11:30). Si tenga presente inoltre che per motivi di età e di salute si è dispensati dal precetto domenicale. Per chi non potesse prendere parte alle celebrazioni la Santa Messa festiva delle ore 11:30 continuerà ad essere trasmessa in diretta facebook sulla nostra pagina “Parrocchia San Romano Martire” con la traduzione in LIS.

Ovviamente non sarà consentito l’ingresso a chi presenta sintomi influenzali, respiratori e/o una temperatura corporea pari o superiore ai 37,5° C. Lo stesso a chi è stato in contatto con persone positive al SARS-CoV-2 nei giorni precedenti. In questo senso mi appello al senso di responsabilità di ciascuno. Tutti i fedeli saranno tenuti a indossare una mascherina che copra naso e bocca. Non così i guanti. Ognuno dovrà igienizzare le mani con i propri gel oppure agli appositi dispenser che si trovano all’ingresso della chiesa.

Due saranno gli ingressi alla chiesa di San Romano: il primo dal cancello centrale e il secondo dal cancello sotto le campane. Il primo porterà al portone centrale e il secondo alla porta laterale che conduce al battistero. In ogni ingresso i volontari misureranno la temperatura corporea con termometri ad infrarossi e aiuteranno a creare un flusso ordinato nel rispetto della distanza minima di sicurezza. A coloro che entrano dal portone centrale sarà chiesto di occupare i banchi (dai primi agli ultimi) del lato destro della chiesa (guardando all’altare). Coloro che entrano invece dalla porta laterale quelli del lato sinistro. Ci si siederà esclusivamente dove si trovano i segnaposti. Per le carrozzelle e gli accompagnatori è riservato uno spazio sui corridoi esterni sia davanti alla statua della Madonna che davanti a quella di San Giuseppe. La zona del coro sarà accessibile soltanto per l’organista e per uno o al massimo due musicisti o cantori che animeranno le celebrazioni.

Il sacramento della riconciliazione si celebrerà in due luoghi ampli (che consentono di rispettare la distanza minima) accessibili esclusivamente dall’esterno, ovverosia dal portone laterale della chiesa che faceva accedere in passato alla segreteria parrocchiale. I nuovi “confessionali” saranno dunque la cappellina (che verrà chiusa dall’interno della chiesa) e lo stesso ufficio parrocchiale. Prima di entrare si dovrà attendere che il penitente che era all’interno esca completamente dal portone d’ingresso. I volontari garantiranno che tutto ciò si svolga in completa sicurezza.

La Santa Comunione si riceverà al proprio posto soltanto sulle mani, com’era nella tradizione più antica della chiesa. Non si formeranno dunque le solite file ma saranno i sacerdoti e i ministri a passare da ognuno dei fedeli. Si avrà premura nell’evitare il contatto tra le mani del ministro e del fedele. Non sarà consentito ricevere la comunione in bocca.

Le eventuali offerte non si raccoglieranno durante la celebrazione ma potranno essere lasciate all’uscita in degli appositi cestini messi vicini alle porte.

Alla fine della celebrazione i fedeli saranno invitati a lasciare la chiesa in modo tanto celere quanto ordinato e sicuro, in modo da consentire l’immediata sanificazione dei banchi e l’ingresso contingentato dei fedeli per la successiva celebrazione. Dopo ogni Santa Messa verranno sanificati i banchi della chiesa e i vasi sacri. L’uscita sarà consentita sia dal portone centrale della chiesa che dalle due porte laterali.

Sono convinto che, nonostante i timori le difficoltà che possiamo incontrare soprattutto all’inizio, la collaborazione di tutti ci permetterà di riprendere nel modo più bello e sicuro le nostre celebrazioni. Ne abbiamo bisogno, sapendo che l’Eucaristia è la fonte e il culmine della vita cristiana.

Don Julio

 

Guarda la spiegazione delle procedure per la S.Messa in Fase 2

“Spesa SOSpesa”. Primo report

Il progetto “Spesa SOSpesa” sta davvero superando le aspettative. Non è passato ancora un mese dall’attivazione e, grazie alla vostra solidarietà e al lavoro coordinato di un’ottantina di volontari, sono state assistite ben 235 famiglie (circa 770 persone) anche più di una volta. Contando i secondi giri il totale degli assistiti tocca quota 1200. E tutto ciò senza tener conto delle più di 50 famiglie che continuano ad essere assistite dalla nostra Caritas parrocchiale, con la quale c’è una stretta e proficua collaborazione.

Un grande grazie vada alle nostre Misericordie (che continuano a portare avanti anche il progetto “Tu non uscire”) e in particolare ai coordinatori Vincenzo e Adriana; a Elisa e Alessio che sono la sala operativa del progetto; a Tiziana per la gestione del magazzino e Carlo Alberto e Salvatore per il loro supporto dalla Caritas e a tutti i volontari che ai supermercati, nel nostro teatro-magazzino e portando i pacchi a domicilio hanno reso possibile questo prodigio. Un grazie per lo sprone e la collaborazione vada anche al IV Municipio del Comune di Roma e ai gruppi Scout che hanno provveduto decine di volontari.

Sappiamo che l’emergenza non è finita e che il passare delle settimane, mentre solleverà alcuni che potranno riprendere a lavorare, aggraverà la situazione economica di molti. Vi chiediamo pertanto di continuare ad essere generosi con la vostra spesa nei 7 supermercati che hanno aderito del progetto (i due GROS di Via Tiburtina l’IPERDISCOUNT di Via di Portonaccio, i CONAD di Via dei Crispolti e di Piazza Balsamo Crivelli, l’IO BIMBO su via Tiburtina e l’AGORÀ di Via Casal Tidei) oppure di sostenere le spese vive del progetto e di tutta l’attività caritativa della parrocchia con le vostre donazioni. Esse possono essere fatte anche tramite bonifico al conto intestato a “Parrocchia San Romano Martire”, codice IBAN IT28B0103003213000002368183.

Il Rosario del Sabato in streaming. Mese Mariano a San Romano Martire

Durante il mese mariano ogni sabato alle 17:50 la comunità di San Romano è invitata a unirsi nella preghiera del Santo Rosario che guideranno le nostre Suore Oblate e che verrà trasmesso dalla nostra cappellina sulla pagina Facebook Parrocchia San Romano Martire. Un’occasione di comunione e di supplica in questi tempi di pandemia, affinché la potente intercessione della Ss.ma Madre di Dio ci accordi ogni grazia e benedizione del cielo.

“Spesa SOSpesa”. Progetto di solidarietà in questi tempi di pandemia e di crisi

È stato attivato in via definitiva il progetto “Spesa SOSpesa”, ideato dalle Misericordie di Roma San Romano in collaborazione con il IV Municipio del Comune di Roma, e reso possibile dalla disponibilità di tanti volontari sia dei gruppi Scout di zona che della Caritas e della Parrocchia di San Romano Martire.

Potremo aiutare così tante persone e famiglie in difficoltà in questo periodo di emergenza, semplicemente lasciando nell’apposito carrello all’uscita dei supermercati i prodotti indicati nel manifesto allegato. I supermercati che hanno aderito all’iniziativa sono:

–   M.A. Supermercati GROS di Via Tiburtina 435

–   M.A. Supermercati GROS di Via Tiburtina 472

–   IPERDISCOUNT di Via di Portonaccio 72

–   CONAD di Via dei Crispolti 60

–   CONAD di Piazza Balsamo Crivelli 29

–   IO BIMBO di Via Tiburtina 522

–   AGORÀ di Via Casal Tidei 30

Chi avesse bisogno di usufruire di questa spesa solidale è pregato di contattare l’Ufficio di Presidenza del IV Municipio:

  • chiamando i numeri 06/69605202 – 06/69605334 – 06/69605931
  • o scrivendo un’email a mun04@comune.roma.it

oppure di rivolgersi direttamente ad Alessio Laterza, Incaricato di Gestione della Sala Operativa del Progetto “Spesa SOSpesa” al numero 327 152 2892.

Chi volesse offrire la propria disponibilità come volontario è pregato di rivolgersi sempre al nostro Incaricato di Gestione Alessio Laterza.

Grazie della diffusione e soprattutto della vostra “spesa SOSpesa”!

La passione secondo Matteo. Lectio divina di Quaresima (in streaming)

La proposta che era iniziata in chiesa diventa ora audiovisiva! Sette puntate per ripercorrere insieme, aiutati dal metodo della lectio divina, i racconti della Passione di Cristo. Un’occasione per dare valore al nostro tempo in questa Quaresima così inedita, in ascolto e contemplazione di uno dei più grandi misteri della nostra fede.

I video si renderanno disponibili online ogni martedì e venerdì a partire dalle 19:30 sul nostro sito al link http://www.sanromano.org/san-romano-lectio-quaresima-2020/ e sulla nostra pagina facebook Parrocchia San Romano Martire.

Ecco il programma:

  • Martedì 17 marzo “Il Figlio dell’uomo sarà consegnato per essere crocifisso”. Il tradimento di Giuda e l’unzione di Betania
  • Venerdì 20 marzo “Questa notte per tutti voi sarò motivo di scandalo”. L’ultima Cena di Gesù
  • Martedì 24 marzo “Padre mio, se è possibile, passi via da me questo calice!”. La preghiera al Getsemani e l’arresto di Gesù
  • Venerdì 27 marzo “Prima che il gallo canti, tu mi rinnegherai tre volte”. Il processo al Sinedrio e i rinnegamenti di Pietro
  • Martedì 31 marzo “Sia crocifisso!” La morte di Giuda e il processo davanti a Ponzio Pilato
  • Venerdì 3 aprile Elì, Elì, lemà sabactàni?” La via crucis e la morte del Signore
  • Martedì 7 aprile “Davvero costui era Figlio di Dio!” I segni del cielo e la sepoltura di Cristo

“Tu non uscire”. Iniziativa per la consegna di generi alimentari e farmaci a domicilio

In occasione dell’emergenza COVID-19 la nostra Misericordia ha progettato una iniziativa socio-assistenziale nei confronti dei residenti del quartiere, ponendo particolare attenzione alle persone “fragili” che in questi giorni vedono particolarmente aumentate le loro difficoltà.

Il progetto “TU NON USCIRE” prevede la consegna di generi alimentari e farmaci a domicilio.

La consegna “generi alimentari” sarà così articolata:
1. Ricezione richiesta (mail tunonuscire@misericordia.roma.it o sul cellulare 3315765850);
2. Passaggio chiamata alla squadra operativa (all’interno del supermercato);
3. Ritiro a domicilio della lista dettagliata ed il denaro per l’acquisto;
4. Esecuzione della spesa;
5. Consegna a domicilio.

La consegna “farmaci” sarà così articolata:
1. Ricezione richiesta (mail tunonuscire@misericordia.roma.it o sul cellulare 3315765850);
2. Ritiro ricetta presso domicilio o studio medico;
3. Ritiro farmaco presso farmacia;
4. Consegna a casa.

Il servizio sarà svolto con la divisa dell’Associazione ed i volontari impegnati saranno muniti oltre che dei necessari DPI previsti per l’emergenza COVID-19 anche della necessaria autocertificazione. L’inizio del servizio è previsto per lunedì 16 marzo.

Tutti coloro che volessero dare una mano per sostenere questa iniziativa sono pregati di contattare le Misericordie scrivendo a tunonuscire@misericordia.roma.it o telefonando il 3315765850.

Celebrare e pregare in tempo di epidemia

L’inedita impossibilità di celebrare in contesto assembleare l’Eucaristia – fonte e culmine della vita cristiana –, non coincide con l’impossibilità di entrare in comunione con il Signore e il suo mistero di salvezza. Egli infatti imbandisce per il suo popolo la mensa del Pane di vita, ma anche quella della Parola, perché Cristo «è presente nella sua parola, giacché è lui che parla quando nella Chiesa si legge la sacra Scrittura». Assumendo la natura umana, Egli ha unito a sé tutta l’umanità e l’ha associata nell’elevare al Padre quell’Inno di lode perenne cantato nelle dimore celesti. La preghiera, in particolare quella della Liturgia delle Ore, è infatti autentico esercizio del sacerdozio di Cristo, nella lode e nell’intercessione per il mondo intero.

Per favorire un ascolto orante della parola di Dio, condotti per mano dalla liturgia della Chiesa e dal cammino dell’Anno liturgico, viene offerto questo sussidio, che di settimana in settimana si arricchirà di testi e riflessioni.
Ogni domenica verrà proposta una scheda per la preghiera e la riflessione personale o familiare in sintonia con la liturgia del giorno. Saranno inoltre offerti altri testi per la preghiera.

Si suggerisce fin da ora di utilizzare la Liturgia delle Ore, usufruendo – se lo si ritiene opportuno – dell’App Liturgia delle Ore della CEI, scaricabile gratuitamente, che contiene tutti i testi e la possibilità dell’ascolto audio.

Quaresima 2020 a San Romano

La comunità di San Romano Martire si appresta a vivere al meglio la Quaresima, il prezioso tempo di purificazione e di ritorno a Dio in preparazione alla grande festa della nostra fede: la Pasqua del Signore. Qui trovate gli appuntamenti comunitari più significativi che vorranno aiutarci in questo felice cammino incontro a Cristo.

“La passione secondo Matteo”. Lectio divina di Quaresima (SOSPESO)

Quattro incontri il lunedì sera alle ore 20:30, a partire da lunedì 2 marzo, per ripercorrere i racconti della Passione di Cristo. Un’occasione di ascolto e di contemplazione di uno dei più grandi misteri della nostra fede. Su questo link il programma completo degli incontri: http://www.sanromano.org/la-passione-secondo-matteo-lectio-divina-di-quaresima/

Confessione e direzione spirituale

Oltre alla disponibilità solita dei sacerdoti per le confessioni prima e durante ogni Santa Messa, sarà dedicato in questa Quaresima un tempo piuttosto prolungato, ogni giovedì sera dalle 19:30 circa e fino alle 22, per le confessioni e in modo speciale per la direzione spirituale. Un’occasione davvero preziosa in questo tempo forte per ritornare a Dio e crescere nel rapporto con Lui, facendo luce sulla nostra vita.

Via crucis

Ogni venerdì sera dopo la Santa Messa delle 18:30, quindi intorno alle ore 19:10, la comunità si ritrova per il tradizionale esercizio della Via Crucis. Un modo unico di pregare meditando sulla gloriosa Passione di nostro Signore Gesù Cristo.

Esercizi spirituali predicati da padre M.I. Rupnik

Martedì 31 Marzo alle ore 20:30 ci sarà un significativo appuntamento con padre Marco Ivan Rupnik, brillante teologo e direttore del Centro Aletti, nonché artista e autore del mosaico di San Romano della nostra chiesa. Predicherà per la nostra comunità gli Esercizi Spirituali in preparazione al Triduo Pasquale.

Tutte le altre iniziative di fede e di carità le trovate su “La Goccia” che potete scaricare settimana per settimana nella homepage del nostro sito sanromano.org.

Foto: catechistico.blog.diocesifirenze.it

Nuovo corso in preparazione al battesimo dei figli

Attenzione

A scopo di prevenzione e sicurezza,
secondo le disposizioni ministeriali e le indicazioni della Diocesi di Roma,
il corso è stato rinviato a data da definire.

Resta attivo il form per le iscrizioni.

Sta per iniziare un nuovo ciclo d’incontri in preparazione al Sacramento del Battesimo, per riscoprire insieme la bellezza del rito e del suo significato.

Vi aspettiamo martedì 10, 17 e 24 Marzo alle ore 19:30 e per un incontro finale martedì 31 Marzo alle 20:30 davanti alla chiesa di San Romano.

Vi chiediamo di compilare il form online per iscrivervi al corso che trovate a questo link:

Ci sta a cuore la tua Privacy. Se prosegui la navigazione, assumeremo che hai accettato la nostra Privacy policy.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: